SPORT e VIRTÙ, una realtà di motivazione e superazione

Il terzo incontro educativo della Family Road Map ha avuto luogo il venerdì 26 febbraio con grande successo. “Come può lo sport sostenere la famiglia nell’educazione dei figli?”: questa domanda e tante altre sono state trattate dai relatori Ivo Mazzucchelli (è stato nazionale di rugby e adesso è educatore della Lazio Rugby oltre che nutrizionista) e Andrea Lijoi (docente all’Azzarita e allenatore all’Unione Rugby Capitolina e anche lui è stato nazionale di rugby).

IMG_9017

Loro due hanno raccontato la lunga esperienza vissuta sia come tecnici che come genitori e sono convinti che ci vogliono allenatori con la preoccupazione di condurre il ragazzo dentro la vita mediante l’attività sportiva. Anche sostengono in un modo molto positivo che occorrono genitori portati da questa idea: IMG_9030lo sport ci mette davanti a una realtà di superar gli ostacoli e arrivare alla meta insistendo. “È vero -diceva durante l’incontro una mamma pentatleta-, è una soddisfazione arrivare ai traguardi ma è più importante essere sempre felici sia qualsiasi il risultato ottenuto”.

20160226_210415

Un’altro argomento da segnalare nel III incontro del Family Road Map, è la positività dello sport per la virtù, nel senso che mette ai ragazzi davanti ai propri limiti. Quando i genitori vedono che il proprio figlio molla è il momento giusto d’incoraggiarlo senza difenderlo nel confronto dei giudici dell’allenatore o del insegnante. Così, concludeva il prof. Ivo Mazzucchelli, lo sport in generale lascia sulla mente e nell’animo segni indelebili fondamentali. Immagini dell’incontro.

26febbraioSportevirtuFOTO

Guarda qui il calendario delle prossime puntate della Family Road Map.

 

Comments are closed.

Vai alla barra degli strumenti